La sventurata rispose

È un concorso interessante e funziona cosi: “si partecipa segnalando un estratto della lunghezza massima di una pagina o max 50 righe tratto da un libro edito in italiano in Italia o all’estero”. Poi si seguono le istruzioni che si trovano qui. Se poi uno volesse pure votare, dovrebbe fare così. È un’iniziativa promossa da loro e si chiama Prima i lettori. Qui c’è la pagina che ho scelto io:

Quel lato del monastero era contiguo a una casa abitata da un giovine, scellerato di professione, uno de’ tanti, che in que’ tempi, e co’ loro sgherri, e con l’alleanze d’altri scellerati, potevano, fino a un certo segno, ridersi della forza pubblica e delle leggi. Il nostro manoscritto lo nomina Egidio, senza parlar del casato. Costui, da una sua finestrina che dominava un cortiletto di quel quartiere, avendo veduta Gertrude qualche volta passare o girandolar lì, per ozio, allettato anzi che atterrito dai pericoli e dall’empietà dell’impresa, un giorno osò rivolgerle il discorso. La sventurata rispose.

da A. Manzoni, I promessi sposi (1842 – ed. Editrice Italiana di Cultura, 1958, p. 246).

Foto: antonioschiavulli

Advertisements

3 thoughts on “La sventurata rispose

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s