Ampiamente sottovalutata dalla storiografia italiana almeno fino a pochi anni fa, la prima impresa di colonizzazione della Libia nel 1911 si presenta invece da una parte come la sintesi della retorica maturata dalle esperienze coloniali precedenti; e dall’altra si offre come modello per la propaganda imperialista degli anni successivi, dalle imminenti campagne interventiste alla retorica fascista, fino alla più recente propaganda a sostegno delle missioni di pace. Proprio la retorica della guerra umanitaria, ad esempio, che accompagna e giustifica da alcuni anni la politica estera occidentale, trova nell’impresa libica una prima espressione.

Continua a leggere su academia.edu…»

in Alfabeta2 1.10 (2011): 8